Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Archivio notizie

7 Ottobre 2013

Assistenza scolastica e trasporto. Dalla Regione 10 milioni

Un provvedimento che dovrebbe risolvere i problemi di tanti ragazzi con disabilitÓ che frequentano le scuole superiori. Bomprezzi: "Buona notizia che chiude una questione aperta da troppo tempo".


Dieci milioni di euro per sostenere le spese per il trasporto e l'assistenza scolastica per i ragazzi con disabilitÓ che frequentano le scuole superiori. Lo stanziamento Ŕ stato deciso da Regione Lombardia che, nei giorni scorsi, ha sottoscritto un protocollo d'intesa con l'Unione Province lombarde.
"Una buona notizia dalla Regione che chiude, speriamo definitivamente, una questione aperta da troppo tempo - commenta Franco Bomprezzi, presidente Ledha -. E che ha visto in molte situazioni quali uniche vittime di una mancanza di un servizio essenziale come il trasporto scolastico e l'assistenza educativa gli studenti con disabilitÓ".

Un provvedimento importante non solo per l'entitÓ dello stanziamento, che dovrebbe risolvere rapidamente le situazioni di inadempienza, ma anche per l'accordo tra Regione e Province, che indica correttamente i livelli reciproci di responsabilitÓ. "Stiamo constatando, da questi interventi in materia di diritti destinati a favorire l'inclusione sociale delle persone con disabilitÓ, un approccio concreto e operativo della Regione - conclude Bomprezzi - che speriamo continui a dare segnali positivi in questa direzione. Come Ledha confermiamo la nostra piena disponibilitÓ a svolgere una funzione competente di stimolo, di controllo, di indicazione di possibili soluzioni, nel rispetto dei principi sanciti dalla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilitÓ, e nel rispetto delle leggi vigenti".

"Con questo protocollo abbiamo risolto il problema del sostegno economico al trasporto nelle strutture scolastiche solo per il 2013. Questi 10 milioni - ha chiarito l'assessore all'Economia Massimo Garavaglia - consentono alle Province lombarde di risolvere il problema per quest'anno, poi nella redazione della legge di Bilancio troveremo le soluzioni idonee per l'anno prossimo". Grazie a questo intervento, viene garantito a circa 6mila ragazzi che frequentano la scuola superiore di poter continuare il proprio percorso formativo.

Condividi: Logo Facebook Logo Twitter Logo mail Logo stampante