Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitÓ alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Archivio notizie

25 Luglio 2011

Milano approva la Convenzione ONU, se il buon giorno si vede dal mattino...

Con una delibera della Giunta il Comune di Milano adotta la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilitÓ e ufficializza la nomina di Franco Bomprezzi quale referente per le politiche sulla disabilitÓ del Comune

Venerdý 15 luglio 2011 l'Assessore alle politiche sociali e alla salute del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino, ha presentato in conferenza stampa la delibera di Giunta riguardante la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilitÓ. Con l'approvazione della delibera di Giunta, subito esecutiva, il Comune di Milano fa propri i principi contenuti nella Convenzione e determina che i suoi contenuti siano di riferimento per le politiche sulla disabilitÓ del Comune di Milano.

Con questa delibera l'attuale Amministrazione Pisapia cancella il vulnus che si era creato quando, a qualche mese dalle elezioni amministrative, l'allora Assessore Landi di Chiavenna aveva proposto alla giunta Moratti di approvare un OdG per far si che il Comune di Milano facesse propria la Convenzione. Purtroppo per l'ostinata assurda opposizione di qualche consigliere di maggioranza, che dichiar˛ che la Convenzione ONU non rispettava il diritto alla vita, il tutto naufrag˛ in una ipocrita e miope scelta politica.

L'Assessore Majorino non si Ŕ limitato a dare questo importante annuncio ma ha anche ufficializzato l'incarico dato a Franco Bomprezzi quale coordinatore per le politiche sulla disabilitÓ del suo Assessorato e di supporto agli altri Assessorati.

Con queste due decisioni della Giunta Pisapia, Milano lancia una sfida, proponendosi come punto di riferimento regionale e nazionale per dimostrare come la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilitÓ possa essere uno strumento per dare risposte concrete ai bisogni dei cittadini con disabilitÓ, per il rispetto dei loro diritti e per dimostrare che affrontare i problemi posti dalla disabilitÓ in termini di non discriminazione significa migliorare la qualitÓ della vita della cittÓ per tutti i cittadini milanesi.

Per questo LEDHA darÓ pieno appoggio al lavoro di Franco Bomprezzi e rilancerÓ la campagna Vota la Convenzione, a cui hanno giÓ aderito numerosi comuni lombardi, chiedendo che l'esperienza del Comune di Milano venga riprodotta negli altri Comuni della regione a partire dai capoluoghi di provincia.

Se il buon giorno si vede dal mattino... sarÓ proprio una bella avventura.

Fulvio Santagostini
Presidente di LEDHA

 

Condividi: Logo Facebook Logo Twitter Logo mail Logo stampante