Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitą alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Logo Ledha

Vogliamo pagare il giusto - News

24/06/2016

Gli ausili non sono un lusso

LEDHA chiede a Regione Lombardia di finanziare anche per il 2016 la Legge 23/99, per l'erogazione dei contributi per l'acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati.

Poco più di 2 milioni di euro, quanto stanziato nel 2015 per sostenere l'acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati in favore delle persone con disabilità. Strumenti che garantiscono autonomia, indipendenza, dignità e inclusione sociale e, quindi, anche minor bisogno di sostegni e interventi di natura sociale, molto più onerosi. Eppure nonostante sia evidente che si tratti di una misura importante ed efficace per le persone con disabilità nel 2016 non è stata ancora ri-finanziata.



E sono già molte le persone che hanno chiesto chiarimenti a Regione Lombardia, direttamente o tramite le associazioni, senza per ora ottenere risposta. Si tratta dell'applicazione dell’art. 4, commi 4 e 5, della Legge Regionale 6 dicembre 1999, n. 23, che ha come obiettivo il miglioramento della qualità della vita delle persone con disabilità, attraverso il contributo per l'acquisto di strumenti indispensabili quali ad esempio l'adattamento dell'auto al trasporto, o la domotizzazione della propria casa. 



Una misura che non si comprende perché non possa essere confermata anche quest'anno, soprattutto dopo aver verificato che la sua abrogazione comporterebbe un risparmio per il bilancio regionale irrisorio (Capitolo 2.1.0.2.7799 del bilancio regionale 2014).

A fronte di un risparmio così limitato si procurerebbe (e si sta già procurando) un danno per le persone con disabilità coinvolte, in attesa di un sostegno prezioso.





Per questo motivo LEDHA chiede con forza a Regione Lombardia che vengano approvati al più presto gli atti amministrativi che possano consentire di non abbandonare il percorso intrapreso in questi anni promuovendo l'erogazione, anche per il 2016, dei contributi finalizzati all'acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati, allo scopo di favorire lo sviluppo dell'autonomia delle persone con disabilità. Un provvedimento - che Alberto Fontana, presidente di LEDHA giudica - "necessario e doveroso, anche per rendere sempre più efficace lo sviluppo del sistema sociosanitario vicino alle esigenze delle persone con disabilità”.

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilitą

Informativa sull'uso dei cookie

LEDHA - Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it
Codice Fiscale 802 0031 0151 - P.IVA 07732710962 - M5UXCR1
Realizzato da Head&Hands & MediaDesign