Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformitą alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Ledha Donne

Torna a Gruppi di lavoro

In Italia le donne con disabilità subiscono quotidianamente forme di discriminazione multipla: in quanto donne e in quanto persone con disabilità. Questo avviene in tutti gli ambiti della vita quotidiana: dalla scuola al mondo del lavoro, dall’accesso agli ospedali alle barriere fisiche e sensoriali che rendono impossibile a una donna con disabilità denunciare una violenza subita.

Il fenomeno della violenza sulle donne con disabilità rappresenta un elemento particolarmente preoccupante. I risultati della ricerca VERA (Violence Emergence, Recognition and Awareness) condotta dalla Federazione italiana per il superamento dell’handicap (FISH) su 519 donne e ragazze che hanno partecipato al questionario, il 33% ha dichiarato di aver subito qualche forma di violenza, il 10% ha dichiarato di essere stata vittima di stupro. Nell’80% dei casi, l’autore del reato è una persona vicina alla vittima.

Le donne con disabilità faticano a essere riconosciute come donne e come madri. Le donne con disabilità devono lottare più degli uomini per avere un posto di lavoro. Le donne con disabilità faticano persino ad accedere agli ambulatori medici per le visite di routine necessarie a tutelare la propria salute come il pap-test e la mammografia.

Promuovere i diritti delle donne con disabilità, avviare programmi di sensibilizzazione e informazione, migliorare la conoscenza dei diritti umani delle donne con disabilità e contrastare la violenza di genere sono alcuni degli obiettivi del Gruppo Donne LEDHA nato nel 2020.

Il Gruppo Donne LEDHA mira a diffondere esplicitamente la questione di genere e di disabilità nelle leggi e nelle politiche regionali. In questo ambito, le legali del Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi che fanno parte del Gruppo donne LEDHA hanno presentato un contributo alla stesura del Piano quadriennale regionale per le politiche di parità, di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne di Regione Lombardia per il periodo 2020-2023.

Membri del Gruppo donne di LEDHA sono: Anna Rossi (UILDM), Elena Montuschi (ALFA), Marcella Rusciano (AISAC), Donata Scannavini (AIAS MILANO), Luisella Bosisio Fazzi (consiglio direttivo di LEDHA), Laura Abet (responsabile del Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi), Giulia Grazioli (Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi).

News

12 Maggio 2021

Piano regionale contro la violenza di genere, il contributo di LEDHA

Per garantire la tutela effettiva di tutte le donne e tutte le ragazze occorre dedicare specifica attenzione a quelle con disabilitą. Il commento di LEDHA.

Tutte le notizie su Ledha Donne