Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.
Informativa estesa         

Logo Ledha

Mediateca - I libri

Alfabetico · Per adulti · Per ragazzi

Indice alfabetico generale

A mia discolpa

Fiammetta Colapaoli, Edizioni del Cerro, 2005

Autobiografia di una madre, che con la sua famiglia ha dovuto porsi di fronte al particolare percorso di vita del figlio, affetto dalla sindrome della X Fragile.

Achille pié veloce

Stefano Benni, Feltrinelli, 2003

Ulisse è un giovane scrittore in crisi creativa , lavora in una casa editrice sull'orlo del collasso ed è innamorato di Pilar-Penelope, una bellissima immigrata senza permesso di soggiorno

Aiutami a non avere paura

Cristiana Voglino, EGA, 2008

Questo libro è il frutto della rete che sostiene un bambino malato e la sua famiglia per testimoniare la forza di restare adulti nella sofferenza e per dar voce al mondo magico dei bambini. Per iniziare a lavorare insieme verso una pedagogia del coraggio.

Amore caro

Clara Sereni, Cairo , 2009

Costruire un futuro, dare voce alla speranza: la forma della lettera è più diretta, più sensibile alle contraddizioni, più libera. Per questo sono lettere quelle che Clara Sereni ha chiesto di scrivere a personaggi dello spettacolo, del giornalismo, della letteratura e della politica, persone che con la diversità propria o altrui convivono.

Bambino per sempre

Cristovào Tezza, Sperling & Kupfler, 2007

Che cosa raccontare agli altri quando li incontra? Sì è nato mio figlio. Sì tutto bene. Cioè, è mongoloide. No, quella parola è troppo pesante. Nel 1980 nessuno sapeva che cosa fosse la "sindrome di Down".

Basta guardare il cielo

Rodman Philbrick, Rizzoli, 2008

Max è un ragazzo grande e grosso e, dicono tutti, un po' scemo. Kevin ha una rara malattia che ha impedito al suo corpo di svilupparsi.

Bimbo-ragazzo a quattro ruote

Eliana Caputo e Alessandro Secci, Nardini, 2004

Lo scritto vuole essere un "luogo di incontro" con chi, come insegnanti, genitori e bambini, si trova a che fare con la disabilità. E' il diario di quanti hanno condiviso le difficoltà, i timori, ma anche le aspirazioni e le vittorie di Riccardo, un bambino speciale.

C'è ancora inchiostro nel calamaio

Claudia Imprudente; Flavio Corradetti, Erickson, 2006

Dieci lettere inviate a Claudio Imprudente dai suoi lettori e dieci risposte divertenti, pungenti e coraggiose.

Cogliere un fiore e consegnarlo alla luce

Maria Teresa Mosconi, Enrico Carlo Straulino, Laboratorio delle arti, 2002

Il libro ripercorre le tappe più significative della comunicazione tra una madre, per natura tenace, e il figlio, nato spastico, dall’indole aperta e curiosa.

Come un pinguino

Flavio Maracchia, Paoline, 2006

Simone, un ragazzo disabile, fa il suo ingresso nella classe assegnatagli ad anno già iniziato. Le vicende di Simone sono raccontate da Matteo (16 anni), un compagno di classe normodotato, in un diario che registra l'incontro improvviso e imprevisto con la diversità

Come una macchia di cioccolato

Roberta Donini, Federica Brembati, Erickson, 1997

Una scoperta comune, la dislessia, che diventa compagna di viaggio non invitata di otto giovani vite, raccontate in questo libro

Con occhi di padre

Igor Salomone, Città Aperta , 2006

Nella forma meticcia delle pagine di diario indirizzate alla figlia che non potrà mai leggerle l'autore attraversa per intero la sua esperienza di padre.

Con/Fusioni

Danilo Reschigna, Ibis, 2002

Con-fusioni è proprio quello che dice di essere: una continua fusione di percezioni, frammenti di vissuto, mescolati a ricordi, dove il racconto di episodi dell’infanzia viene svolto in prima persona

Cosa ti manca per essere felice?

Simona Atzori, Mondadori, 2011

"Cosa ti manca per essere felice?" sembra una domanda strana per chi è nata senza alcuna parte delle braccia. E Simona dimostra che lo è. E lo racconta in un libro che si legge senza pause e danza fra ricordi, buffi aneddoti e riflessioni profonde.

Da bambina volevo fare l'astronoma

Laura Mancini, Edizioni Junior, 2001

In questo libro convivono le forme del saggio, del manuale, del racconto di esperienze con forti richiami poetici.

Diario assolutamente sincero di un indiano

Alexie Sherman, Rizzoli, 2008

Arnold Spirit Jr, della tribù degli Spokane, è nato con l'acqua nel cervello, un eccesso di fluido cerebrospinale che gli ha lasciato tutta una serie di problemi fisici

Diversamente validi

a cura di Umberto Lucarelli e Elena Greborio, AFADIG, 2007

Prima o poi doveva arrivare questo momento: raccontarvi l'altalena di gioie e dolori che io e mia moglie Vita abbiamo vissuto fino ad oggi insieme a nostra figlia Nunzia". Con queste parole inizia una delle testimonianze raccolte, assieme ad altri scritti e interviste a genitori, nel libro "Diversamente Validi

E li chiamano disabili

Candido Cannavò, Rizzoli, 2005

Sedici storie di uomini e donne che hanno avuto il coraggio della non-rassegnazione. Un viaggio in un territorio di confine che spesso viene ignorato, ma che in realtà è abitato da persone straordinarie, piene di coraggio, di voglia di vivere, di tenacia, di passione e tenerezza.

Emicrania

Oliver Sacks, Adelphi, 1992

Emicrania è una meditazione sulla natura della salute e della malattia, e su come, ogni tanto, gli esseri umani possano aver bisogno, per breve tempo, di essere malati; una meditazione sull'unità di mente e corpo, e sull'emicrania come manifestazione esemplare della nostra trasparenza psicofisica.

Fossimo fatti d'aria

Umberto Lucarelli, BFS Edizioni, 1995

Cuba? Non si sa, l'autore non ce lo dice mai, eppure nelle sue parole scorrono quei luoghi, quelle emozioni, quella musica; è fermo davanti alla macchina per scrivere a raccontarci una storia autentica, a scavarsi dentro senza risparmio.

Gli animali ci rendono umani

Catherine Johnson, Temple Grandin, Sperling & Kupfer , 2010

Di cosa hanno bisogno i nostri amici animali per essere felici? Conosciamo tutto delle loro necessità fisiche, ma quasi nulla delle esigenze emotive.

Gli uccelli

Vesaas Tarjei, Iperborea, 1999

'Povero di spirito', 'idiota' dostoevskijano, Mattis vive con la sorella in una capanna ai margini del bosco, alle prese con vani tentativi di integrarsi in una società che, pur circondandolo di benevolenza, non può fare a meno di ridere di lui.

Ho un po' paura

Laure Constantin, Editions européennes d'albums tact-illustrés, 2004

Il volume fa parte di "A spasso con le dita" biblioteca di libri tattili, un progetto a sostegno della letteratura per l'infanzia e l'integrazione tra vedenti e non vedenti.

Il bambino che mangiava le stelle

Kochka, Salani, 2010

Lucie ha dodici anni e si è appena trasferita a Parigi con i genitori. Nell'appartamento sopra il suo abitano Marie e suo figlio Matthieu, un bambino autistico di quattro anni. Lucie è affascinata dal piccolo e dalla sua tata russa, silenziosa come lui..

Il coperchio del mare

Banana Yoshimoto, Feltrinelli, 2007

Mari si è appena laureata ed è tornata a vivere nel suo paese natale, dove ha deciso di aprire un piccolo negozio di granite.

Il dolore innocente

Vito Mancuso, Mondadori, 2002

Sono circa 8000 al giorno i bambini che nel mondo nascono con una forma di handicap, quasi 3 milioni ogni anno. Se la sorgente della vita umana è Dio, che senso ha tanto dolore inflitto alle creature più innocenti?

Il dono di Alma

Federica Jacobelli Chiara Carrer, Principi & Principi, 2011

Dedicato dalle autrici a tutti i bambini in affido, il Dono di Alma affronta un tema delicato e spinoso, con tono semplice ma né presupponente né consolatorio.

Il Futuro è lunedì

Annamaria Bonucci, Corbaccio, 2011

La battaglia di una sorella per una vita al di là dei pregiudizi

Il loro sguardo buca le nostre ombre

Julia Kristeva, Jean Vanier, Donzelli, 2011

Dialogo tra un credente e una non credente sulla disabilità e la paura del diverso.

Il mondo delle cose senza nome

Daniela Rossi, Fazi , 2004

Uno struggente e appassionato memoir familiare. La lettera di amore sincera, coraggiosa, emozionante di una madre al figlio sordo.

Il nostro autismo quotidiano

Carlo Hanau e Daniela Mariani Cerati (a cura di), Erickson, 2003

Quello che traspare dalle pagine di questo libro, curato da Carlo Hanau e Daniela Mariani Cerati, sono soprattutto dei frammenti di vita quotidiana. Una vita differente però dalle normali giornate di una famiglia "tipica"; una vita dove anche le piccole azioni di tutti i giorni possono diventare difficili

Il paese di Chicistà

Roberto Piumini, LEDHA, 1996

Questa favola narra l'incontro di tanti bambini e aiuta a capire meglio l'handicap.
La storia, all'inizio, presenta l'handicap come qualcosa di separato, "il muro che circonda"; mentre, più avanti, si parla di questo tema come un filo che permette un incontro tra le diversità che noi tutti abbiamo.

Il posto giusto per me

Michele Venni, Erickson, 2004

Questo volume narra le storie di alcune persone diversamente abili che, con l'aiuto di un nucleo di integrazione lavorativa, sono riuscite trovare un posto di lavoro.

Il quaderno di Manuel

Umberto Lucarelli, Tranchida Editori Inchiostro, 1994

In un istituto professionale, un giovane e polemico insegnante stringe un intenso rapporto con uno studente handicappato psichico di nome Manuel.

Il quinto figlio

Doris Lessing, Feltrinelli, 1992

L'opera che più di altre dà la cifra della grandezza di Doris Lessing.

Il regalo del nonno

Simonetta Annibali, Sinnos Editrice , 2000

Gemma racconta tutta la storia e segna alcuni vocaboli nella lingua italiana dei segni, la lingua naturale delle persone sorde come lei

Il tuo nome è Olga

Josep M. Espinàs, Mondadori, 1987

Ognuno di noi è un'esistenza minore nell'insieme della specie; succede semplicemente che la nostra sensibilità è una lente di ingrandimento puntata verso l'interno, per cui noi ci vediamo come maggiori.

Io sono così

Franco Bomprezzi, Il Prato, 2004

Un bambino dalle ossa di cristallo guarda il mondo da una finestra e ne scopre, piano piano, un anno dopo l'altro, la bellezza: le carezze del vento, il turbinio dei granelli di sabbia, un tramonto sull'oceano, le mani di una compagna.

L'isola dei senza colore

Oliver Sacks, Adelphi, 1996

Due viaggi in Micronesia raccontati da Sacks passo per passo, alla scoperta di una terra che è un tripudio di colori ma che cela orrori antropoligici, meraviglie e misteri.

L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello

Oliver Sacks, Adelphi, 2001

"E' un libro che vorrei consigliare a tutti: medici e malati, lettori di romanzi e di poesia, cultori di psicologia e di metafisica, vagabondi e sedentari, realisti e fantastici. La prima musa di Sacks è la meraviglia per la molteplicità dell'universo." (Pietro Citati)

La bambina, il puglie, il canguro

Gian Antonio Stella, Rizzoli, 2010

“Non importa perdere, piccola.
Si può perdere anche tutta la vita.
Capita. Importa come si perde. Come.”

La buffa bambina

Enza E. Festa, Mondadori, 2008

È davvero una bambina buffa quella che Marco si ritrova davanti sul pianerottolo: occhiali spessi, capelli dritti come spaghetti, una pancia tonda come una mela.

La casa di Tolkien

Andrea Pedrana Roberta Pellegrini, Nutrimenti, 2007

La casa di Tolkien, dei torinesi Andrea Pedrana e Roberta Pellegrini, è un romanzo civile, bello, delicato e leggero come è difficile essere quando si trattano i temi della "diversità".

La linea del traguardo

Paola Zannoner, Mondadori, 2003

Leo deve ricominciare da capo, ricostruirsi giorno per giorno una vita nuova in cui non contano più le aspettative degli altri, ma le sue capacità, le sue risorse umane, la sua grande sensibilità.

La lunga vita di Marianna Ucria

Dacia Maraini, Rizzoli, 1990

L'attenzione per i particolari della vita di tutti i giorni, per le sensazioni, i sapori, gli odori man mano intesse un grande arazzo non solo della vita di una nobildonna sordomuta ma anche della Sicilia nella prima metà del Settecento.
Questo romanzo è ritenuto da molti, e da tutta la critica, il più bello di Dacia Maraini.

La magia dell'handicap

Francesca Bondì Federica Federici, Era Nuova, 2002

La magia di cui parla questo libro può essere interpretata come "la magia per ridurre l'handicap". E' interessante percorrere questo libro proprio alla ricerca di quelli che possiamo chiamare gli espedienti per ridurre l'handicap, cioè per capire meglio le intenzioni degli altri e per potenziarne gli aspetti positivi.

La neve nel cuore

Helen Tricks, Aliberti, 2011

Fotografia, disincantata e senza filtri, di come è cambiata la vita dell'autrice nei tre anni successivi alla nascita della figlia, affetta da grave disabilità psicomotoria. È il racconto di un duro percorso di accettazione, tra momenti di disperazione, rabbia e amore per la propria famiglia.

La ragazza chissachì

Sarah Weeks, Beisler , 2005

La storia di una ragazzina di 11 anni che deve accudire la mamma che si comporta come una bimba di 2 anni e che sa solo 23 parole, una di queste misteriosa. Solo scoprire quale sia il significato della parola aiuterà la ragazzina a capire le sue origini.

La solitudine dei numeri primi

Paolo Giordano, Mondadori, 2008

Alice è una bambina obbligata dal padre a frequentare la scuola di sci. È una mattina di nebbia fitta, lei non ha voglia, il latte della colazione le pesa sullo stomaco. Persa nella nebbia, staccata dai compagni, se la fa addosso.

La sua vita non ha prezzo

José Davin, Edizioni Paoline, 2001

Dal concepimento alla morte, attraverso l'educazione, il lavoro, l'espressione affettiva e sessuale, l'esistenza di una persona disabile assume tutta la dignità di un progetto umano integrale.

La voce dei colori

Jimmy Liao, Gruppo Abele, 2011

La voce dei Colori racconta, con stupefacenti immagini evocative e brevi descrizioni poetiche, il percorso che una ragazzina compie attraverso la sua immaginazione, in seguito alla perdita della vista.

Lo scafandro e la farfalla

Jean-Dominique Bauby, Ponte alle grazie , 1997

In questa frase di Jean-Dominique Bauby sta forse l'essenza del suo libro. Un libro scritto con la passione e la determinazione di chi scrivere non può più e non può più fare nulla di ciò che la vita gli ha permesso di fare per quarantaquattro anni.

Lo strano caso del cane ucciso a mezza notte

Mark Haddon, Einaudi, 2003

Christopher è un quindicenne colpito dal morbo di Asperger, una forma di autismo. Ha una mente straordinariamente allenata alla matematica ma assolutamente non avvezza ai rapporti umani

Manicomio primavera

Clara Sereni, Rizzoli, 2009

Sotto un titolo ispirato a una lirica della poetessa Sylvia Plath, Clara Sereni raccoglie in una sorta di strano romanzo tredici frammenti narrativi, nei quali procede, con dolore e pietà, lungo la sottile linea di demarcazione tra salute e malattia, normalità e follia, benessere e disperazione.

Marcolino, Cicciopalla e il colore delle mani.

Flavio Maracchia, Effata, 2008

Marcolino, Cicciopalla e il colore delle mani è un libro sulla diversità e sull'amicizia. Racconta l'incontro tra due bambini, a loro modo diversi, che iniziano un gioco a dimostrazione di come l'amicizia sia capace di rendere possibili miracoli impensabili

Mia sorella è un quadrifoglio

Masini Beatrice, Junaković Svjetlan, Carthusia, 2012

I primi passi su questo mondo di una bambina speciale raccontati dalla sorellina. Con uno sguardo fresco ma profondo, tipico dell'infanzia.


Mio figlio ha le ali

Mauro Ossola, Erickson, 2007

Cosa possono raccontare delle storie di quotidiana disabilità? Dipende da cosa ci si aspetta di trovare. Solo lacrime, disperazione o rassegnazione? No, non in questo libro.

Mio fratello è mongoloide

Nedelia Tedeschi, Claudiana, 1977

Esperienze e problemi di una emarginazione : in appendice: L'inserimento nella scuola e nella società

Nati due volte

Giuseppe Pontiggia, Mondadori, 2000

Che cosa succede in una famiglia quando nasce un figlio handicappato, come si evolvono le paure, le speranze, l'angoscia, le normali esperienze di tutti i giorni.

Nato in un giorno azzurro.

Tammet Daniel, Rizzoli , 2008

"Nato in un giorno azzurro" non è solo una testimonianza unica, un viaggio nella psiche di un genio, ma anche una storia che racconta e spiega la diversità.

Nè giusto nè sbagliato

Paul Collins, Adelphi, 2005

«E comunque non è come pensano loro: non è una tragedia, non è una triste storia, e neppure il film della settimana. È la mia famiglia»

Non avevo le parole

Marco e Umberto Bilancia, Città aperta, 2006

Le passioni e le paure di una grande città alla fine di un decennio per molti versi oscuro; la vita di una famiglia che ogni giorno ne vive le tensioni e gli echi. In questo scenario si snodano gli avvenimenti dolorosi di un racconto a due voci.

Non buttiamoci giù

Hornby Nick, Guanda, 2006

Al momento decisivo si accorge di non essere da solo su quel grattacielo: c'è vicino a lui una donna disperata, senza lavoro e senza marito, alle prese con un figlio autistico.

Pensare in immagini

Temple Grandin, Erickson, 2001

Una lettura preziosissima e ricca di spunti per genitori, insegnanti, psicologi, educatori, e per tutti coloro che, in un modo o nell'altro, sono a contatto con l'autismo e con le sue «zone d'ombra».

Quali mani asciugheranno le mie lascrime

Mariatu Kamara, Sperling & Kupfer editori, 2008

Quando in Sierra Leone la guerra civile raggiunge il culmine, la piccola Mariatu ha dodici anni.

Rapporto H

Edoardo Cernuschi, Piero Merzagora, Sperling & Kupfer editori, 1981

Handicappati, Chi Sono, Come Vivono : Una Lunga Marcia Contro L'emarginazione

Risvegli

Oliver Sacks, Adelphi, 1995

"Risvegli" è il racconto sconvolgente di come alcuni pazienti vennero risvegliati, mediante un farmaco somministrato da Sacks stesso, dopo quarant'anni di sonno.

Siamo Speciali

Paola Viezzer, Erickson, 2009

Storie per aiutare i bambini a capire alcune diversità. Coniglietti, lumache, farfalle, tartarughe, topolini… ma anche nuvolette, stelle e bambini, per raccontare e spiegare ai bambini temi quali balbuzie, cecità, celiachia, sindrome di Down, diabete, disabilità fisica e iperattività.

Solo

Ambrogio Fogar, Mondadori, 1997

Una vita intensa, una lunga corsa di sogni, e di continue sfide. Poi, a un tratto nel 1992 tutto si spezza in un incidente. Una lesione alla spina dorsale condanna Ambrogio Fogar a una assoluta paralisi dal collo in giù. Ha inizio da allora per Fogar, un altro viaggio la più difficile delle sue imprese.

Sotto l'occhio dell'orologio

Christopher Nolan, Guanda, 2000

E' la storia di una ostinata, talvolta rabbiosa, mai doma affermazione di sé. E' la storia bellissima dell'incontro con gli altri, della scoperta dell'umana capacità di comprendere e di aiutare che alberga in quasi tutti noi, basta superare le barriere dell'imbarazzo e dell'indifferenza

Storie di ordinaria disperazione

Fiammetta Colapaoli; Adriana Saja, Edizioni del Cerro, 1999

Il tema della disabilità è al centro di questo libro a più voci costituito da tre racconti, narrati in prima persona da disabili o da parenti di persone disabili. I tre racconti,...

Talpa lumaca pesciolino

Guido Quarzo, Motta Junior, 2011

Si sa, essere diversi non è facile, ma può essere una sfida che porta verso nuove strade. Talpa, lumaca e pesciolino, i tre bambini protagonisti dei racconti di questo libro, sono un bell'esempio di questo riscatto della creatività.

Tutto il giorno, tutti i giorni

Piero Cavagna, Via della terra, 2005

Scatti d'autore

Un angelo alla mia tavola

Janet Frame, Einaudi, 1996

Autobiografia in tre volumi, salutata a livello internazionale come un vero evento letterario, racconta la sua infanzia in Nuova Zelanda, i tanti anni in ospedale psichiatrico, la sua vita da donna adulta e scrittice affermata che ha saputo tagliare il cordone ombelicale con il passato.

Un antropologo su Marte

Oliver Sacks, Adelphi, 1998

Una sequenza di "romanzi neurologici" raccontati dallo scrittore che più di ogni altro sa entrare nel mondo a parte della malattia, talvolta distante da noi come un pianeta che aspetti di essere visitato e capito da un antropologo.

Un antropologo su marte

Oliver Sacks, Adelphi, 1995

«Il più delle volte mi sento come un antropologo su Marte» confessa a Oliver Sacks la paziente autistica di cui si racconta la storia nell'ultima parte di questo libro.

Un volo di farfalla

Rita Coruzzi, Piemme, 2010

In seguito alla nascita prematura, Rita si trova ad avere gravi problemi alle gambe, unitamente a una fragilità diffusa in tutte le membra.

Una notte ho sognato che parlavi

Gianluca Nicoletti, Mondadori, 2013

Questa è la storia di Tommy, un simpatico e riccioluto adolescente autistico. E la storia di suo padre, Gianluca, un puntuto giornalista radiofonico.

Vedere, Pensare, Altre cose

Stefano Cavallo, Erickson, 2010

Percezione visiva e mondo emotivo di Asperger. La collana di libri "io sento diverso" della Erickson nasce con l'intento di approfondire i diversi aspetti

Vivi ogni giorno come se fosse l'ultimo

Patrick Henry Hughes, Sperling & Kupfer editori, 2008

Da piccolo preferivano chiamarlo bambino «speciale», invece di dire le cose come stavano. Patrick Henry Hughes è nato con una combinazione di malformazioni e patologie rarissime che lo ha condannato alla cecità e all'immobilità.

Zigulì

qw, wq, 2012

E ha scritto un libro, che sarà uno choc per molti e che ha destato molte polemiche dall'uscita in libreria. Zigulì. La mia vita dolceamara con un figlio disabile racconta senza peli sulla lingua e senza inutili buonismi cosa vuol dire essere genitori di un figlio che ha il cervello come una caramella. Una Zigulì, appunto.

Zio Tungsteno

Oliver Sacks, Adelphi, 2001

Con questo libro, il suo più personale sino a oggi, Oliver Sacks ci apre le porte della grande casa edoardiana di Londra in cui viveva un ragazzino timido e introverso con la passione per la chimica...

 

Condividi:

FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'HandicapLedha - Lega per i diritti delle persone con disabilità

Informativa sull'uso dei cookie

LEDHA - Via Livigno, 2 - 20158 Milano :: tel. 02 6570425 :: info@ledha.it
Codice Fiscale 802 0031 0151 - P.IVA 07732710962
Realizzato da Head&Hands & MediaDesign